Dovresti comprare un visore VR?

Se stai cercando di espandere i tuoi orizzonti di gioco, potresti essere tentato di investire in un visore VR. Ma la realtà virtuale non è solo un’estensione dei giochi che potresti già divertirti, è un mezzo completamente nuovo con i suoi pro e contro.

Domande da porsi prima di acquistare un visore VR

Rispondendo ad alcune semplici domande prima di investire in un visore (economico o costoso), puoi decidere se la realtà virtuale fa per te. Ti dirà anche in quale direzione andare.

Chiediti quanto sei interessato a questo mezzo. I giochi VR sono la loro esperienza unica, e mentre molti giochi “piatti” stanno ottenendo porte VR, i migliori giochi VR sono progettati da zero per VR. Questi giochi possono essere profondi come Half-Life: Alyx di Valve, divertenti come Job Simulator o focalizzati (per mancanza di una parola migliore) sui loro “espedienti” come Beat Saber.

Probabilmente dovrai investire più soldi nella creazione di un catalogo di giochi. Se acquisti un visore VR senza utilizzare alcuni dei migliori giochi, ti perdi le funzionalità che la piattaforma offre meglio. Quindi assicurati di tenerne conto quando prendi la tua decisione di acquisto e di prevedere un po’ di spazio nel tuo budget per software e hardware.

Il budget è un altro aspetto importante. La realtà virtuale può essere economica e divertente, ma ti costa comunque almeno qualche centinaio di dollari. A seconda dei tuoi gusti, quei soldi sarebbero spesi meglio per un nuovo monitor, un migliore raffreddamento o altri giochi che già ti piacciono.

Dovresti anche controllare quale hardware hai già (se presente). Sono disponibili due tipi principali di visori VR: quelli che richiedono hardware aggiuntivo e quelli che funzionano come dispositivi standalone. Una cuffia che richiede hardware aggiuntivo, come HTC Vive Pro 2 o Valve Index , deve essere collegata a un PC sufficientemente potente.

L’eccezione qui è PSVR, che utilizza una PlayStation 4 obsoleta come hardware di base per fornire un’esperienza VR un po’ datata. Al momento in cui scrivo, i PC offrivano esperienze VR migliori, mentre PSVR è rimasto indietro in termini di grafica, prestazioni e immersione a causa della sua età.

Se non hai l’hardware o i soldi da spendere, dovrai optare per un visore autonomo come Meta Quest 2  (precedentemente chiamato Oculus Quest 2). È un sistema VR all-in-one da $ 299 che ti consente di sbarazzarti del prurito VR senza preoccuparti di avere un PC di fascia alta. Inoltre, non ci sono praticamente requisiti di spazio; puoi sederti sul tuo divano in un minuscolo appartamento e divertirti, che è uno dei motivi per cui Quest 2 vende così bene.

Quest 2 non richiede il posizionamento di sensori in una stanza e, grazie a un aggiornamento software, può essere utilizzato come auricolare VR collegato a un PC da gioco se si dispone del cavo giusto. Quest 2 può persino supportare la realtà virtuale wireless grazie alla sua batteria integrata, che ti dà una libertà senza precedenti di muoverti nello spazio virtuale.

Fattori decisivi: budget, attrezzature e aspettative

Per la maggior parte, il budget sarà il fattore decisivo. Il prezzo di $ 299 di Quest 2 è difficile da battere, permettendoti di allacciarti le cinture e divertirti senza spendere troppo. È un ottimo investimento per coloro che non sono sicuri che la VR sia adatta a loro, soprattutto se confrontato con l’indice Valve da $ 999 a $ 1500 (per la configurazione completa del controller e della stazione base). Quindi c’è qualche motivo per scegliere l’opzione di livello superiore?

Sebbene l’indice costi la metà del PC di cui avrai bisogno per usarlo, c’è qualcosa da dire sull’esperienza premium che offre. La tecnologia di rilevamento delle dita di Valve è una delle parti più impressionanti di questo sistema VR, fornendo un’esperienza tattile VR che rende le semplici azioni di gioco (come ricaricare un’arma o scrivere con un pennarello) ancora più coinvolgenti.

L’indice ha una frequenza di aggiornamento fino a 144 Hz, anche se avrai bisogno di un PC in grado di raggiungere frame rate sufficientemente elevati per trarne vantaggio. Frame rate più elevati aiutano a evitare il motion blur e forniscono un’interfaccia più reattiva. Quest 2 può funzionare a 120 Hz, ma l’hardware integrato può faticare ad avvicinarsi a 120 fps nella maggior parte dei giochi quando è inizialmente in esecuzione.

Ciò influisce su altri fattori decisivi come l’attrezzatura e le aspettative. Anche l’hardware che già possiedi (o in cui sei disposto a investire) giocherà un ruolo importante nella tua decisione. Se hai un PC di fascia alta pronto per l’uso e sei sicuro di poter raggiungere i frame rate che rendono il Valve Index una prospettiva così allettante, l’investimento potrebbe essere più facile da digerire.

Ma forse non hai affatto un PC, oppure hai un vecchio PC e stai aspettando un aggiornamento. Forse hai una Xbox o un Nintendo Switch come piattaforma di gioco principale e sei interessato a provare questa esperienza di realtà virtuale. È difficile discutere con Quest 2 da $ 299 come punto di partenza.

Per i possessori di PlayStation, il PSVR è ancora una scelta accettabile, ma in questa fase potresti voler esaminare il mercato secondario. Sony ha promesso che un sequel è in lavorazione (per PlayStation 5), e mentre il catalogo VR di Sony è impressionante per il numero di giochi disponibili, la piattaforma è goffa con controller poco brillanti e fare affidamento su hardware più vecchio come la PlayStation Camera e adattatori proprietari per utilizzare su PlayStation 5.

Infine, più alte sono le tue aspettative per un’esperienza VR davvero coinvolgente e impressionante, più dovresti essere disposto a spendere. Se solo il meglio farà, dovresti puntare a un PC da gioco di fascia alta e qualcosa come il Valve Index. Se vuoi semplicemente provare Beat Saber o esplorare Google Maps in VR per avere un’idea di cosa si tratta, Quest 2 è più che sufficiente (ma non aspettarti che ti lasci a bocca aperta).

Quest 2 potrebbe essere la soluzione migliore

Se opti per una configurazione VR più complessa, avrai bisogno di spazio aggiuntivo per montare i sensori. Troppo spesso, questo significa mettere da parte una stanza per uno spazio di gioco in realtà virtuale. Lo spazio libero è importante per i giochi immersivi, il che significa che se hai poco spazio, potresti voler riconsiderare se i tuoi soldi sono stati ben spesi. Un seminterrato o una soffitta che può essere riadattato è l’ideale.

Questo è ciò che rende così allettanti una cuffia standalone come Quest 2. Se tutto ciò che vuoi è mettere giù le dita dei piedi senza investire in touchpad, cuffie di fascia alta e l’hardware necessario per controllare qualcosa come Valve Index, prendi Quest 2 e decidi se questo hobby fa per te.

Il mal di mare è un altro problema che ha afflitto la realtà virtuale, sebbene i visori moderni con frequenze di aggiornamento più elevate abbiano contribuito a ridurre questo problema. Se soffri già di cinetosi mentre giochi su un monitor o TV, potresti voler trovare un modo per testare un visore VR prima di prendere il tuo portafoglio. Se non riesci a trovare un amico o un negozio che ti permetta di farlo, un investimento più economico in qualcosa come Quest 2 non ti farà spendere molti soldi per qualcosa che ti fa star male dopo 10 minuti di utilizzo.

Alcuni giochi cercano di risolvere questo problema eliminando i movimenti che non sembrano naturali. Ad esempio, gli sparatutto in prima persona spesso consentono al giocatore di “trasformarsi” in una nuova prospettiva piuttosto che andare in giro come faresti se stessi giocando su un PC. Ciò consente al giocatore di scambiare l’immersione per un gioco più comodo. Vale anche la pena notare che alcune persone sono fortunate e non sperimentano mai la cinetosi in VR.

Infine, presta attenzione ai tipi di giochi che ti piacciono e a come possono trarre vantaggio dalla realtà virtuale. Mentre i giochi d’azione ritmici come Beat Saber o picchiaduro come GORN sono decisamente divertenti, potresti non volerci dedicare troppo tempo. Quest 2 ti consente di giocare sia a giochi standalone che a esperienze VR più ricche con il tuo PC se hai il cavo di connessione Quest 2 .

La realtà virtuale è probabilmente la piattaforma che premia coloro che amano provare cose nuove. Se navighi frequentemente su Steam o sull’App Store per le ultime versioni, solo per provare cosa c’è là fuori, un visore VR ti aprirà molte più opzioni. Dai un’occhiata all’app store di Meta Quest  e verifica di persona.

Vale la pena aspettare un auricolare migliore?

Valve Index è spesso pubblicizzata come una delle migliori app VR sul mercato grazie ai suoi display ad alta frequenza di aggiornamento, ai controller tattili con rilevamento delle dita e alla capacità di sfruttare al meglio le esperienze VR fantasy come Half-Life: Alyx. Ma c’è una nuova generazione di visori VR all’orizzonte, quindi può aspettare, soprattutto se sei un giocatore di console.

Il Sony PSVR 2 è una continuazione dell’auricolare PSVR di ultima generazione dell’azienda sviluppato su PlayStation 4. La prossima versione si baserà sull’attuale ammiraglia di Sony, la PlayStation 5 ha una lunga lista di miglioramenti. Le nuove cuffie non richiedono un modulo telecamera separato, invece di utilizzare quattro telecamere montate sulle cuffie per tracciare il movimento.

L’auricolare avrà due display OLED ad alta gamma dinamica (HDR) con una risoluzione di 2000 x 2040 per occhio fino a 120 Hz (sebbene non tutti i giochi raggiungano un frame rate così elevato). Il tracciamento dello sguardo verrà utilizzato per fornire un rendering con fossette reali, consentendo all’auricolare di utilizzare meglio il budget di rendering per concentrarsi sull’oggetto che stai guardando.

Non sappiamo ancora quanto costerà o quando arriverà, ma sappiamo che se Sony mantiene le sue promesse, PSVR 2 stabilirà un nuovo punto di riferimento per i visori VR entry-level. Ciò avrà un effetto domino e costringerà il resto del settore a migliorare le proprie offerte. Questo è ottimo per lo spazio VR in generale.

Poiché Meta va all-in su VR con il suo “Metaverse”, Quest 2 è destinato ad avere presto un successore. Aspettati prestazioni migliori, maggiore precisione, tracciamento migliorato, maggiore durata della batteria e altri miglioramenti ricorrenti. Quest 2 aveva spedito 10 milioni di unità entro la fine del 2021 e avrebbe dovuto essere venduto in perdita (solo per mettere le cuffie sui volti delle persone).

La realtà virtuale non sostituirà presto i giochi flat

C’era molto clamore sulla promessa che la realtà virtuale avrebbe sostituito il gameplay standard nei primi giorni del mezzo, ma ora è chiaro che non accadrà presto. La realtà virtuale è un altro modo di giocare ed è un formato coinvolgente che offre un’immersione senza precedenti ed esperienze uniche. Dai un’occhiata ai nostri visori VR più votati (e ai migliori giochi VR) per vedere quale è giusto per te.

Ma se non sei particolarmente appassionato, non puoi permetterti le cuffie che desideri o semplicemente non hai lo spazio, non devi preoccuparti che i giochi “piatti” non vadano da nessuna parte presto. Potresti anche prendere in considerazione un nuovo monitor da gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.